Maccheroncelli alla Ferdinando II

78

Conosciuto com Re Bomba, aveva una passione smodata per la buona cucina.

Tendente all’obesità, il Borbone negli ultimi anni della sua vita era talmente impedito nei movimenti da non poter nemmeno salire le scale.

Per questo motivo si fece costruire una “sedia volante”, una sorta di primitivo ascensore, costituito da un’ampia poltrona sollevata con un sistema di carrucole.

Questa ricetta risale però al 1910 e fu realizzata dal ristorante “Il Transatlantico” in occasione di una festa di gala.

E’ una pasta al ragù, imbottita e stufata. E’ un piatto della domenica ricco (fin troppo) e di lunga preparazione, ma l’effetto sui commensali è garantito.

Per decenza vi risparmio il calcolo delle calorie.

Maccheroncelli alla Ferdinando II

Pasta al forno imbottita
Porzioni 4 persone
Preparazione 2 h 30 min
Cottura 3 h 20 min
Tempo totale 5 h 50 min

Ingredienti

  • 350 g. gallinella di maiale tritata
  • 250 g. macinato magro di vitello
  • 500 g. maccheroncelli o ziti
  • 300 g. ricotta freschissima
  • 200 g. piselli
  • 500 g. mozzarella
  • 200 g. parmigiano reggiano
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 bicchiere vino rosso
  • 500 g. passato di pomodoro
  • 200 g. mollica di pane
  • 200 g. latte
  • 1 rametto di prezzemolo
  • sale e pepe
  • 2 tuorli di uova
  • 100 g. farina
  • 50 g burro

Istruzioni

  • Preparare il ragù in un tegame di terracotta imbiondendo in olio le carni con cipolla e aglio.Quando le carni sono ben rosolate all’esterno aggiungere il vino e lasciar evaporare
  • Aggiungere il passato di pomodoro e allungare con un poco di acqua per coprire le carni, condendo con sale e pepe. Lasciare cuocere a fiamma molto bassa per due ore.A cottura ultimata, togliere la carne per farla raffreddare e passare al setaccio il sugo
  • Tritare la carne del ragù e preparare delle polpettine con la mollica di pane bagnata nel latte e strizzata, aglio, prezzemolo , i tuorli di uova sale e pepe. Le polpettine, della grandezza di una nocciola, vengono infarinate e cotte in pochissima acqua fino all’inizio della sua ebollizione.
  • Cuocere la pasta al dente in acqua poco salata e imburrata una pirofila, si sistema a strati con il ragù, la ricotta, i piselli ripassati nel burro, fettine sottili di mozzarella e un’abbondante spolverata di parmigiano.
  • Ricoprire la teglia con un pezzo di carta da forno per ottenere un buon incassamento e cuocere a calore moderato per 20 minuti.
Calorie: 600kcal
Cost: 27,50 €
Portata: primi piatti
Cucina: Italiana
Keyword: carne macinata, maccheroncelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Close
Your custom text © Copyright 2020. All rights reserved.
Close